Sei in: Home - Società - La Notte dei Senza Dimora a Roma Grammatico: “Belviso assente”
Il Video denuncia

La Notte dei Senza Dimora a Roma
Grammatico: “Belviso assente”

La notte dei senza dimora 2011

Lo Sleep-Out più importante d'Italia si avvicina e come ogni anno si chiede all’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Roma di partecipare all’evento. Finora l’invito non è stato raccolto. Il coordinamento romano, ideato da Terre di Mezzo per la Giornata Mondiale Onu per la Lotta alla Povertà, non può più tacere. La denuncia in un video inviato a Paese Sera

GUARDA IL VIDEO DENUNCIA

Lo Sleep-Out più importante d’Italia si avvicina e come ogni anno le associazioni e i volontari che aderiscono al coordinamento della Notte dei Senza Dimora, l’evento ideato da Terre di Mezzo in occasione della Giornata Mondiale della Lotta alla Povertà, indetta dall’Onu ogni 17 ottobre, si preparano a dormire in piazza in segno di protesta, per informare denunciare e condividere con i cittadini e le amministrazioni locali i problemi dei senza tetto.

A un anno dal suo decennale romano, la Notte dei Senza Dimora, che si terrà in piazza dell’Immacolata a San Lorenzo, ritorna a far parlare di sé e, mai come questa volta, alzando la voce, nell’intento di ricercare pubblicamente il dialogo, finora negato, con l’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Roma.

Nel video denuncia, inviato dal coordinamento romano della Notte a Paese Sera, Girolamo Grammatico, volontario dell’associazione La Casa di Cartone che insieme alle altre aderisce all’evento, legge a voce alta l’invito che ogni anno il coordinamento porge all’assessore capitolino Sveva Belviso, per condividere il momento dello Sleep-Out, a portare i saluti dell’assessorato alle Politiche Sociali e dell’amministrazione tutta ai cittadini, ai volontari e ai senza dimora che in prima persona partecipano alla serata.

Un invito che è caduto periodicamente nel silenzio più totale dell’Istituzione capitolina. “Mai una risposta, mai una presenza”, ripete Grammatico, tanto che quest’anno il coordinamento aveva deciso di non rinnovarle più l’invito. Poi un’ultima speranza, quella del dialogo, sempre da ricercare e mai da negare, e la richiesta chiara, pulita e semplice di un gesto importante: “Portare i saluti dell’Amministrazione capitolina al pubblico della Notte dei Senza Dimora”, per informare e condividere i problemi del disagio abitativo e dell’emarginazione sociale dei senza tetto.

Per il coordinamento, che fino ad oggi non ha battuto ciglio, non è più tempo di tacere. Servono risposte forti e concrete. “Anche un semplice ‘No’ è una risposta che riteniamo accettabile e possibile”, loro, gli In-Visibili e i volontari, sicuramente ne prenderebbero atto.

Eleonora Farnisi

Social networks