Rubriche e opinioni

Joan Jonas - They See Our Sounds, 2013
blitzArt

L’universo figurativo di Joan Jonas alla Galleria Alessandra Bonomo

di sguardo contemporaneo
Il disegno, qui come nei performance drawings in mostra, racchiude insieme immagine e azione ed è usato da Jonas per aggiungere all’atto performativo - da sempre protagonista del suo vocabolario artistico - una ricca densità di trame e contenuti
Justin Peyser - Mask-scape,-2009,-acciaio-e-legno
blitzArt

Il viaggio di Peyser

di sguardo contemporaneo
Eseguendo queste opere l'artista si è ispirato alla sorte itinerante che hanno subito gli Ebrei in seguito alla diaspora del 70 d.C. Le lamiere assumono forme vorticose, a volte quasi violente e poco formali. Gli oggetti accumulati risentono di tutto ciò che hanno incontrato durante il loro cammino, quasi volendo rappresentare l'esperienza che trasportano
Raphaëlle de Groot, Étude pour Venise
blitzArt

Raphaëlle de Groot e il peso degli oggetti

di sguardo contemporaneo
Un progetto in fieri che ruota intorno a una collezione di circa 1.780 oggetti raccolti durante la frequentazione di diverse comunità tra Canada, Italia e Messico, dove l’artista chiede e offre, allo stesso tempo, la possibilità di donare oggetti ormai trascurati ma dai quali fino a quel momento nessuno dei proprietari aveva voluto separarsi. Assegnare quindi a questi oggetti il valore di dono, invece che di abbandono
Globo pentacisdodecaedro, 2012
bitzArt

"Habitat" di Scifo
o dell'uomo nel pianeta

di sguardo contemporaneo
L’installazione principale In Nubibus riassume tutta la ricerca di Scifo: si tratta di un’animazione di disegni proiettati dal soffitto che riflettono su uno schermo di sale marino. I disegni in stop motion simulano il movimento delle nuvole in continuo cambiamento. Così Scifo restituisce attraverso l’arte la natura così com’è, soggetta a mutazioni e allo stesso tempo luogo di partecipazione e riflessione del pensiero umano
Libeskind WordTradeCenter_2_2003_57.2x76.2_inchiostro su carta
blitzArt

I disegni di Daniel Libeskind
Sguardo nel processo creativo dell'archistar

di sguardo contemporaneo
Roma non è una città come le altre. Rappresenta per l’architettura un simbolo assoluto, un punto di riferimento per tutti noi. Per la sua storia, le sue tradizioni, la sua cultura architettonica. Prima di essere architetti Michelangelo o Bramante erano artisti. Disegnavano su carta i loro progetti. Il disegno, il segno umano, il tratto calligrafico è ancora alla base del nostro lavoro
MONTECITORIO 2

Appello a M5S e Italia Bene Comune

di Roma Futura
Siete obbligati a trovare una soluzione per farci uscire dalla crisi. Invitiamo tutte e tutti ad un sit in venerdì 15 marzo alle ore 10.30 davanti a Montecitorio, in occasione della prima seduta del Parlamento
Monitor - Still frame from Shadowplay (2012)
blitzArt

Il magico teatro delle ombre di Ulla von Brandenburg

di sguardo contemporaneo
La grande installazione Eigenschatten I-VI riprende il linguaggio delle ombre con la tecnica di impressione fotografica al cloro che l'artista sperimenta per la prima volta su grandi tele imprimendo le sagome di alcuni oggetti. Quegli stessi oggetti, tra cui una sedia, un rotolo di carta, un vecchio costume da pastorello trovati nei mercatini di Roma, sono calati dal soffitto della sala attraverso un sistema di corde che fa pensare ai fili delle marionette. Gli oggetti reali si rispecchiano nelle tele, svelando così allo spettatore l’espediente della finzione del processo artistico
Lo sbocco romantico
blitzArt

Lo "sbocco romantico" di Frankenstein

di sguardo contemporaneo
Fino al 30 marzo la Furini Arte Contemporanea presenta la doppia personale di Thomas Braida e Valerio Nicolai: un allestimento “a campo minato” tra installazioni piccole, ma invadenti, e tele eseguite con varie tecniche
Salvatore Arancio Birds
blitzArt

Salvatore Arancio, l’uomo della foresta

di sguardo contemporaneo
Da sempre affascinato dal mondo alchemico e dai culti religiosi di antiche civiltà, l’artista presenta, fino al 16 marzo, una serie di ceramiche e illustrazioni manipolate, tratte da libri di micologia raffiguranti funghi velenosi dalle forme stravaganti, a tratti falliche, che si ispirano sia ai fenomeni geologici che ai miti e alle leggende legate al potere allucinogeno dei funghi
che ci faccio qui - stazione termini
CHE CI FACCIO QUI

Scienza e religione
per un barbone
della Stazione Termini

di Roberto Carvelli
Via Giolitti, Piazza Indipendenza: quanti corpi staranno cercando androni-riparo? La verità del freddo, l’esattezza dei barometri s’incrina su queste strade della Stazione Termini dove si addossano corpi intirizziti. E il gelo torna a essere una percezione, una visione

Social networks